Centro Olistico di Arti Marziali e Cultura Orientale Associazione Sportiva Dilettantistica
CENTRO OLISTICO DI ARTI MARZIALI E CULTURA ORIENTALE A LA SPEZIA

FAQ

Le domande e le risposte più comuni dei nostri iscritti e di quelli che vorrebbero iscriversi e partecipare alle nostre lezioni

 
Il Wing Chun è adatto a tutti?

 

Il Wing Chun è una Arte Marziale che ha come scopo immediato la difesa personale. Come tale, per sviluppare appieno le sue potenzialità, è necessario essere in possesso di un corpo sano che permetta di sviluppare i principi anatomici e psicoattitudinali tramite l'utilizzo di tecniche adeguate.
E' molto adatta a donne, bambini ed anziani, ed addirittura a coloro che hanno, in modo marginale, differenti abilità fisiche.
Statisticamente abbiamo riscontrato che allievi con spiccate doti intellettuali e motivazionali hanno raggiunto notevoli traguardi.
Queste doti possono essere lavorate ed affinate anche durante il percorso di apprendimento del sistema.

[ Indice ]
Si dice che il Wing Chun sia molto efficace, cosa lo rende tale?

 

Ogni Arte Marziale è basata su dei principi. Nel Wing Chun questi ultimi trovano applicazione nei movimenti, naturali, che l'anatomia del corpo umano è in grado, nativamente, di creare.
Uno di questi principi, forse il più complesso da applicare, è l'abbandono della forza e rigidità.
Nel Wing Chun, una volta intrapreso il suo sentiero, si riescono ad imparare le leggi che gestiscono il proprio corpo e conseguentemente si è in grado di liberarsi di schemi o regole che non si addicono alla nostra struttura corporea.

[ Indice ]
Esiste una parte meditativa/spirituale nel Wing Chun?

 

Come si può facilmente constatare, attualmente le scuole di Wing Chun hanno perso l’aspetto interiore di quest’arte tralasciando una gran fetta di lavoro che cementa la struttura del nostro essere.
Anticamente le Arti Marziali servivano come mezzo per raggiungere l’illuminazione ma, oggi, sono diventate solo un fine che sfocia talvolta nel più cupo mercato del business.
Gemma d’oriente ed i suoi fondatori sono andati a riscoprire questa Via Maestra, nel loro cammino di ricerca interiore ed attraverso i loro studi hanno ricomposto quel divino cammino che riconduce al scoperta del proprio sé.
L’Associazione promuove corsi gratuiti di Meditazione Universale in stretta collaborazione con il CENTRO DELL’UOMO per riscoprire le vere origini del percorso di Autocoscienza.

[ Indice ]
Di quanto tempo si necessita per imparare a difendersi?

 

Per imparare a difendersi 6 mesi sono sufficienti ma l’allievo deve seguire i programmi dell’Associazione frequentando un minimo di 2/3 volte a settimana con costanza e dedizione.
Per avere un padronanza maggiore delle tecniche e delle forma sono necessari almeno alcuni anni.

[ Indice ]
Perchè il Wing Chun è conosciuto al grande pubblico solo da pochi decenni?

 

Il Wing Chun è stato reso celebre in parte da Bruce Lee, che è stato un attore cinematografico ed allievo, seppur per poco, di G. M. Ip Man.
Fu Ip Man, che negli anni '70 del secolo scorso, aprì al pubblico l'insegnamento e la pratica del Wing Chun nella sua palestra di Hong Kong.
Prima di allora il sistema veniva tramandato di padre in figlio, secondo la leggenda ed il lineage fino a quel momento conosciuto.

[ Indice ]
Come mai nel Wing Chun non esiste la pratica agonistica ed i combattimenti?

 

Il “Wing Chun “nasce come Arte Marziale e come tale ha radici molte profonde che risalgono ai tempi dei tempi.

L’Arte Marziale è uno studio che deve condurre alla conoscenza finale del nostro sé ed alla totale padronanza delle tecniche insegnate da un Sifu competente.
Per questo motivo lo scopo non deve essere quello di impegnarsi in dispute e dimostrazioni di abilità varie ma bensì nella formazione dell’individuo nella sua totalità dei livelli fisico, mentale e possibilmente spirituale.

[ Indice ]
Perché ci sono tanti stili di Wing Chun e qual è il migliore?

 

Dopo la dipartita del G.M. Ip Man molti dei suoi allievi hanno aperto scuole dando il via ad una catena di nuove associazioni indipendenti che non facevano più a capo a Sifu.
Questo ha generato un vero e proprio caos e ci ha portato all’attuale situazione dove sono sbocciati diversi stili di Wing Chun con varie interpretazioni dei movimenti e finalità.
In realtà il Wing Chun non insegna delle tecniche ma bensì dei principi.
Non conoscendo le fondamenta tutto il “Castello Marziale” crollerà al primo soffio di vento e l’allievo si potrebbe ritrovare nella triste situazione di chi non ha compreso bene l’essenza del Wing Chun.
Attualmente il Wing Chun originale viene insegnato nella scuola di G.M. Ip Ching e viene diffuso sia in Italia che all’estero dai vari Sifu rappresentanti. (Sifu Alessio /Jo Gao Angelo).

[ Indice ]
Bruce Lee faceva Wing Chun con Ip Man?

 

Si, Bruce Lee è stato un allievo di Ip Man ma arrivò a studiare il sistema del Wing Chun sino alla seconda sezione della seconda forma (Chum Kiu) e non intraprese mai lo studio dell’uomo di legno e delle altre forme avanzate.
Questa lacuna lo portò a creare una sua Arte Marziale conosciuta attualmente con il nome di Jeet Kune Do e tutte le sue ramificazioni che con il tempo sono state create.
Egli rimane per noi tutti un gradissimo esempio ed un pioniere di questa disciplina ma non è da considerarsi un discepolo diretto di G.M. Ip Man.

[ Indice ]
Che cosa è il Qi o Prana?

 

Il Qi o Prana o Ki come viene chiamato nelle differenti tradizioni orientali è una energia sottile al limite tra la materia e l’energia.
Il Qi può essere accumulato sia nel sistema nervoso che in particolare nel plesso solare tramite una vita di autocontrollo (buoni pensieri , dieta appropriata, stile di vita sano, attività fisica etc...).
Questa energia circola in noi attraverso dei canali sottili chiamati Meridiani o Nadi e nutre tutto il nostro essere.
Una cattiva circolazione di questa energia da sfogo a malattie di vario genere ed indebolimento del sistema immunitario.
Nelle Arti Marziali un buon Maestro è in grado di incanalare questa energia a proprio piacimento e la può utilizzare in vari modi (per sferrare un colpo, capacità di concentrazione, resistenza mentale e fisica, ascesi spirituale).
Nel Wing Chun questa energia si può generare ed ascoltare praticando la SIU LIM TAO, specialmente nella terza sezione, se praticata in maniera lenta ed utilizzando una respirazione profonda e controllata.

[ Indice ]
Quanto è importante avere un buon equilibrio psico/fisico?

 

E' fondamentale.
Non solo nella pratica del Wing Chun, ma sopratutto nella vita di tutti i giorni.
Ogni allievo, sotto la guida di un Sifu competente, dovrebbe conoscere quali sono i sentieri da intraprendere per la cura del proprio corpo, della mente ma sopratutto dello Spirito.

[ Indice ]
Perche è tanto importante la "rilassatezza muscolare" e a cosa serve?

 

Per rilassatezza si intende la capacità di eliminare ogni sorta di contrazione, sia volontaria che involontaria, all'interno della struttura muscolare.
Questo permette di riuscire ad utilizzare i nostri arti, in particolare gli arti superiori, come se fossero dei rami flessibili attaccati ad un tronco molto solido, la parte inferiore del corpo.
Questo principio, abbinato ad altri presenti nel Wing Chun durante il combattimento corpo a corpo, decretano la capacità che ha questo sistema di prevedere un eventuale attacco e quindi reagire di conseguenza senza avere bisogno di utilizzare il più illusorio dei sensi, la vista.

[ Indice ]
E' importante la "fisicità" intesa come prestanza fisica nel Wing Chun?

 

Si. In linea di massima è sempre meglio avere un corpo più forte che uno debole.
Ma non bisogna confondere un aspetto importante della questione, e cioe la relazione che intercorre tra massa muscolare e velocità di esecuzione.
Secondo la relazione valida in fisica classica, precisamente nella meccanica dei corpi in movimento, ogni lavoro o movimento che noi compiamo, viene immagazzinato come energia cinetica (Ec) che ubbidisce alla seguente equazione o legge: Ec=1/2mv^2
Ne consegue che la potenza sul punto di impatto sarà tanto maggiore quanto più velocemente riusciremo ad imprimere accelerazione al nostro colpo.
Semplificando, a parità di massa muscolare, tecnica eccetera, il colpo che reca maggior danno è quello che risulta anche essere il più veloce.
Questo perche la velocità cresce in maniera esponenziale rispetto alla massa che ha un andamento proporzionale.
Il mito di Bruce Lee, della sua velocità e potenza trova qui una spiegazione scientifica.
Egli infatti era un cultore degli allenamenti di potenza ed esplosività, il suo corpo era la sintesi di questo principio e di altri applicati alla biomeccanica del corpo in movimento.

[ Indice ]
Esistono metodi di allenamento integrativi per aumentare le performance fisiche nel Wing Chun o alcuni possono risultare addirittura controproducenti?

 

Un adeguato potenziamento muscolare nel Wing Chun non è vietato , anzi prepara il corpo in maniera polivalente, tuttavia la potenza e la velocità si acquisiscono con lo studio delle tecniche e non attraverso sedute estenuanti di pesistica.
I carichi in palestra devono essere accompagnanti da periodi di scarico e da sedute di stretching per rilassare la muscolatura e per non incorrere a diminuzioni eccessive di elasticità.

[ Indice ]
E' importante la respirazione ed il modo di respirare nel Wing Chun?

 

Si.

Bisogna imparare a controllare il respiro che è direttamente connesso alle emozioni.
Non è un caso che durante attacchi di panico o stati d'ansia il respiro sia soggetto ad alterazioni ritmiche ed apnee.
Lo studio del Wing Chun permette di arrivare ad migliorare il controllo della mente che è responsabile, in cascata, delle emozioni e delle sue somatizzazioni sul corpo.

[ Indice ]
Durante la pratica si tende ad andare in apnea, come è possibile evitare questo meccanismo?

 

Durante ogni attività fisica il corpo, in base alle condizioni di carico, aumenta il ritmo respiratorio per garantire

un adeguato afflusso di ossigeno ai muscoli.
Questo per non creare quella sostanza che ci fa perdere prestanza fisica e porta con se dolore muscolare, che viene chiamata acido lattico.
Talvolta è proprio il fattore del fastidio muscolare che porta la nostra attenzione ad allontanarsi dal lavoro che stiamo sostenendo in quel momento, facendoci perdere quindi di vista anche il naturale fluire del respiro.
E' importante quindi cercare di alzare sempre più in alto questa soglia per non incappare in meccanismi di blocco del respiro e pertanto, dopo un breve periodo, anche del corpo.

[ Indice ]
Esiste una parte del Wing Chun dove viene insegnato il controllo delle emozioni durante un combattimento?

 

Il miglior metodo per imparare qualsiasi cosa è la pratica , pratica e ancora pratica. Non è necessario combattere ogni giorno per imparare a gestire le emozioni in quanto cosi facendo viene alimentata solo la violenza e l’aggressività .
La mente deve essere calma e l’aggressività deve lasciare spazio alla determinazione .
Attraverso i vari esercizi l’allievo imparerà a fare sue le tecniche principali interiorizzandone i relativi principi, sviluppando quindi autostima e sicurezza che gli permetteranno di affrontare situazioni stressanti con la dovuta lucidità.
Nel corso del suo studio l’allievo potrà intraprendere il cammino della meditazione per imparare come controllare la mente , essa produce un enorme capacità di autocontrollo in tutte le sfere delle vita.

[ Indice ]
Il Wing Chun è una attività prettamente aerobica o anaerobica?

 

Entrambe.
In palestra si allenano in entrambi i modi alcune tecniche piuttosto che altre.
E' importante condizionare il corpo a lavorare in modo anaerobico, ovvero in assenza di ossigeno, per abituarsi a livello emozionale a gestire l'alternarsi di sensazioni, talvolta sgradevoli, che sopraggiungono durante un combattimento.
Nel Wing Chun bisogna essere in grado di passare da 0 a 1000 e viceversa in modo repentino rimanendo
sempre lucidi e razionali.

[ Indice ]
Il Wing Chun fa dimagrire?

 

Qualsiasi attività fisica prevede, per via di alcune leggi fisiche che ne regolano il come, un consumo calorico. Persino il respirare.
Ognuno di noi possiede un proprio regime metabolico che ci contraddistingue dagli altri.
Semplificando, ogni persona riesce più o meno a dimagrire in base alla capacità ed efficienza del proprio corpo di utilizzare le riserve di grasso a fini energetici.
Affinché si possa bruciare grasso, inoltre, è necessario esercitare una disciplina in modo aerobico ed a basse intensità di allenamento. Questo comporta, d'altronde, che la frequenza di allenamento ideale per una attività aerobica sia di quattro sedute settimanali della durata di almeno 30 minuti ciascuno per attivare il meccanismo della lipolisi.
Nel Wing Chun, attraverso lo studio ripetuto delle varie tecniche si è in grado, durante le lezioni, di attivare questo meccanismo andando quindi a bruciare calorie in modo controllato.

[ Indice ]
Cosa significano alcuni di questi termini usati nel Wing Chun? la linea centrale, il cuneo, i pugni a catena, il Chi Sao, l'uomo di legno, struttura, eccetera?

 

Sono termini che vengono utilizzati correntemente nel gergo del Wing Chun.

Se sei davvero interessato a scoprirne il significato ti invitiamo a partecipare ad una nostra lezione.

Non rimarrai deluso.

[ Indice ]